Just a Slow Traveler

Torta veloce valtellinese della tradizione antica

Sommario

È una torta veloce della Valtellina la cui ricetta che si tramanda in famiglia e ha origini valtellinesi. Il dolce ha origini antiche quindi si realizza con ingredienti semplici e di origine contadina: burro, uova, zucchero, biscotti secchi e caffè. È una torta non cotta, molto dolce, molto facile e veloce da preparare e decisamente deliziosa.

Torta veloce valtellinese della tradizione antica

Apparentemente il procedimento sembra semplice ma vi assicuro che riuscire a montare ed amalgamare tutti gli ingredienti non è così banale come sembra. Quindi al lavoro!

E vi consiglio di visitare la Valtellina a fondo e con calma perché merita!

Ingredienti per la torta veloce valtellinese

  • 150 gr di burro a temperatura ambiente
  • 150 gr di zucchero a velo
  • 3 tuorli d’uovo
  • ½ tazzina da caffè di cognac
  • biscotti secchi tipo novellini
  • caffè non zuccherato
  • cioccolato fondente a scaglie

Per iniziare vi consiglio di preparare il caffè così da averlo pronto e raffreddato. Ci servirà per bagnare i biscotti e nel frattempo lasciar ammorbidire il burro a temperatura ambiente così da riuscire a lavorarlo meglio.

Mettere in una ciotola i tuorli d’uovo ed iniziare a sbatterli energicamente a mano assieme allo zucchero a velo. Fare un bel lavoro, fino ad ottenere un composto giallo bello omogeneo e cremoso.

Successivamente si aggiunge il burro morbidissimo a tocchetti e si continua a sbattere inglobando aria. Questa è la parte più complicata, praticamente il segreto di tutta la torta. Quando tutto il burro si sarà amalgamato e ben montato, si aggiunge la mezza tazzina di cognac.

A questo punto si prende una teglia da cucina non troppo grande per confezionare il dolce. Si inizia mettendo un po’della crema al burro sul fondo della teglia e si passa poi a fare gli strati. Per fare gli strati bisogna rendere morbidi i biscotti inzuppandoli nel caffè, distribuendoli uniformemente sul fondo della teglia. Ogni strato che si riesce a fare si deve ricoprire con la crema. Continuare fino alla fine. Una volta finito con gli strati ricoprire il tutto con il cioccolato a scaglie.

Mettere in frigorifero e consumare entro 24 ore.

Considerazioni finali

E’ una torta molto calorica quindi consiglio di non farla molto spesso.

Se vi manca il cognac potete tranquillamente sostituirlo con un liquore a scelta: io vi consiglio di usare il Cointreau che regala un buon sapore delicato.

Essendo un dolce non cotto, sinceratevi di avere degli ingredienti freschi e di ottima provenienza soprattutto le uova, e consumatelo velocemente perché non si deteriori e diventi indigesto.

Il difficile nella preparazione è sbattere ed amalgamare proprio il composto di uova e zucchero con il burro, quindi armatevi di pazienza e di un buon bicipite.

Io e Luca abbiamo provato a farlo con la planetaria e anche con il frullatore ma, vi sembrerà strano, la crema non è venuta per niente come l’originale. Come consigliano le nonne, “E’ una torta di vecchio stampo quindi si deve fare alla vecchia maniera, quindi a mano“.

La torta è davvero deliziosa. Qualcuno l’ha mai fatta o ha fatto un dolce simile?

Scoprire la Valtellina

Ecco un paio di link ad articoli sulla Valtellina che contengono alcune delle esperienze e ricette che abbiamo fatto in questi anni:

Ciclabile Valtellina in ebike

I pizzoccheri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *