Just a Slow Traveler

Lapponia finlandese a dicembre: 5 esperienze da non perdere a Kemi

Sommario

La Lapponia finlandese occupa l’estremità nord-orientale dell’Europa ed è una meta turistica sia per chi ama la natura sia per chi predilige la cultura, la storia e l’architettura moderna. Bella in qualunque stagione, in inverno diventa magica. Voglio consigliarti 5 esperienze da non perdere a Kemi, la cittadina turistica della Lapponia finlandese adagiata sul Golfo di Botnia che è diventata turisticamente molto interessante anche in inverno.

Lapponia finlandese a dicembre: 5 esperienze da non perdere a Kemi

La sua regione più a nord la Lapponia, è terra di sterminati paesaggi selvaggi e disabitati, che d’inverno si tingono di bianco e azzurro ghiaccio. Proprio in questa regione, adagiata sulla costa settentrionale del Golfo di Botnia, troviamo Kemi.

La cittadina grazie all’offerta turistica e le interessanti esperienze da fare in tutte le stagioni, negli ultimi anni ha visto un deciso incremento del turismo. Se in estate le offerte spaziano dalle attività di mare alle escursioni nei siti naturali, dalle passeggiate per le vie del pittoresco villaggio marittimo al sole di mezzanotte, in inverno tutto è centrato sulla neve, sul ghiaccio e lo straordinario effetto magico che entrambi donano al paesaggio.

Essendo situata vicino al circolo polare artico, a Kemi le ore di giorno in inverno sono veramente poche, e questo fa sì che si perda facilmente l’orientamento temporale senza però avere nessuna voglia di abbandonare l’esperienza.

Dove si trova Kemi e come raggiungerla

Tra le altre cose Kemi è ben raggiungibile in treno, in autobus o in aereo da Helsinki grazie all’aeroporto poco fuori dal centro abitato. In estate anche tramite il porto.

Per il resto basta arrivare all’aeroporto di Helsinki e prendere i mezzi. In auto o in camper si percorrono le strade come, per esempio, abbiamo fatto noi quest’estate che siamo stati a Capo Nord e in Finlandia.

A questo proposito ti potrà essere d’aiuto il link all’articolo “15 consigli per un viaggio on the road verso Capo Nord” che abbiamo pubblicato per rendere l’idea di cosa significhi viaggiare a quelle latitudini. In inverno c’è da aggiungere il fatto che lassù nevica moltissimo.

5 esperienze da non perdere a Kemi in inverno

Il paesaggio, come in tutta la Lapponia, è incredibilmente bello e Kemi ammantata di bianco è un tutt’uno con il suo mare del Golfo totalmente coperto da ghiaccio. Ti assicuro che tra ghiaccio e neve è molto difficile immaginarne l’aspetto in estate. Vie, case e palazzine sembrano disabitati e considerando che fa piuttosto freddo e buio presto, gli abitanti restano chiusi nelle case e nei luoghi di lavoro il più possibile.

Il freddo comunque non è così insopportabile. Essendo il nord caratterizzato da un clima secco, anche a -20°C è possibile passeggiare o divertirsi senza rendersi conto della differenza con le nostre latitudini.

Ma adesso ti racconto le 5 esperienze più belle che abbiamo fatto a Kemi in questo contesto invernale: non è possibile andare fin lassù e perdersele.

Visitare il Castello di neve di Kemi

Dal 1996 a Kemi tutti gli anni gli ingegneri e i designer del posto esperti in sculture di neve danno vita ad una straordinaria struttura che è proprio il Castello di Neve. LumiNilla. E’ al momento uno dei castelli di neve più grandi del mondo e attira visitatori da ogni parte della terra.

Il castello svetta fino alla primavera quando le temperature iniziano a salire. Fatto totalmente di neve, è avvolto in un’atmosfera surreale ed è costituito da diversi ambienti incredibili e visitabili tutti i giorni acquistando un biglietto d’ingresso.

Al suo interno si possono ammirare magiche sculture di ghiaccio, un ice bar, un ice restaurant, stanze nelle quali è possibile pernottare e una cappella ecumenica nella quale vengono celebrati romanticissimi matrimoni. Il tutto è corredato da interessanti giochi di luci che concorrono a rendere magica ed ineguagliabile l’atmosfera.

La temperatura interna è costante di -5°C. Le stanze sono di diversa grandezza, ospitano una o due persone o una famiglia, si compongono di un letto di ghiaccio e pelli di agnello e si affiancano ad una suite per la luna di miele.

Inutile dire che i bambini impazziranno sullo scivolo ghiacciato o tra le magiche sculture di ghiaccio. Un’esperienza che non si può perdere.

Fare una crociera sul rompighiaccio Sampo

Kemi è situata in una delle zone del mondo dove le acque del mare gelano in spesse coltri di ghiaccio. La presenza delle navi rompighiaccio è necessaria al fine di creare vie navigabili nell’area portuale.

Noi abbiamo partecipato ad una fantastica crociera sopra al Sampo nella quale si è assistiti da una guida nella propria lingua per tutta la durata del viaggio, che accompagna i turisti alla scoperta delle storie e dei segreti di questa imbarcazione e di chi vi ha lavorato. Si possono visitare tutte le parti della nave: cabine, ponti, sala motori, sala comando.

Completato nel 1961 ad Helsinki, Sampo è un rompighiaccio particolarmente massiccio concepito per operare in condizioni artiche particolarmente impegnative. Con i suoi 76 metri di lunghezza e 17 di larghezza, il rompighiaccio raggiunge i 16 nodi in mare aperto e tra i 6 e gli 8 nodi in mare ghiacciato.

Ha operato fino 1987 per essere poi sostituito da altre imbarcazioni della stessa specie ma in grado di aprire canali navigabili più larghi per navi cargo con stazze e dimensioni maggiori. A tutt’oggi è adibito a crociere turistiche, ma ha anche passato un periodo durante il quale è stato utilizzato per ricerche marine nel Golfo di Botnia. Può ospitare 180 persone.

All’esterno, lungo i camminamenti si può godere della crociera all’aria aperta e dello straordinario lavoro che il rompighiaccio effettua per procedere nell’acqua ghiacciata, e rendersi conto della potenza dell’imbarcazione. Si effettua il pranzo a bordo nell’area ristorante con zuppa di renna o di salmone e altre prelibatezze lapponi.

La crociera dura circa 4 ore. Si parte con la luce e si ritorna che è oramai buio e prima di scendere ti danno anche un bellissimo diploma di partecipazione.

Fare il bagno in una piscina di ghiaccio nel Golfo di Botnia

Questo non potevamo di certo perdercelo. Abbiamo fatto un tonificante bagno nel golfo ghiacciato dopo che Sampo ha creato un varco, anzi una piscina naturale sotto di sé.

Per l’esperienza si viene dotati di apposite tute termiche autogalleggianti completamente stagne da indossare con poco abbigliamento. Il colore delle acque di questo freddo mare è scurissimo, la sua temperatura bassissima ma la sensazione di galleggiamento in esso è quasi mistica.

Non si sente freddo, non ci si sente in pericolo, ci si sente leggerissimi e non si ha voglia di uscire più. E’ un’esperienza indimenticabile. I suoni sono ovattati in modo naturale, anzi posso dire che quasi non si ode nessun rumore. Si galleggia e si sogna!

Fare una corsa in motoslitta sul Golfo ghiacciato

Abbiamo affittato la motoslitta, ed accompagnati da una guida, abbiamo sfrecciato sul ghiaccio con la consapevolezza di essere sopra al mare aperto. Sensazione semplicemente incredibile!

Devo dire che la motoslitta mi piace moltissimo. In questo viaggio in Lapponia l’abbiamo usata diverse volte tra i boschi e la neve, ma sul ghiaccio è il top. Tutte le volte partecipi ad un piccolo corso introduttivo per imparare a guidarla, basta avere 18 anni e una patente in corso di validità.

Ti vengono alla mente poche cose quando sei lì perché pensi solamente a divertirti e a lasciarti andare in un magico sogno che vorresti non finisse mai.

Fare una tranquilla passeggiata sulla banchisa

Non vorrai mica dirmi che da sola questa non è già un’esperienza incredibile, no? Non ci era mai capitato di poter passeggiare così liberamente sul mare aperto sapendo che sotto di noi c’era 1 metro di ghiaccio.

Durante la passeggiata puoi incontrare anche molti uccelli che si posano sul ghiaccio per riposare e li puoi osservare tranquillamente. Se poi sei come la Ori, ti sdrai sopra al ghiaccio e voli con la fantasia sapendo che sotto di te la vita marina scorre indisturbata.

L’unica attenzione da fare è controllare sempre dove sono le motoslitte che sfrecciano veloci, anche se a quanto abbiamo visto noi, c’è molta disciplina e attenzione a questa commistione di attività.

La magia invernale a portata di link

Non so se si è capito ma abbiamo amato moltissimo questo viaggio e queste terre, che visitate nel pieno dell’inverno è come addentrarsi in un mondo fatato. Cumuli di neve, ghiaccio ovunque, un’atmosfera ovattata tutto intorno e cieli multicolorati.

Infatti Kemi è vicina al circolo polare artico quindi si può assistere alla magia dell’aurora boreale inoltre i finlandesi, pur molto legati alle loro origini, hanno una mentalità molto aperta e progressista quindi sta molto bene con loro.

Per quanto riguarda tutte queste attività, ti confermo che si possono prenotare direttamente e fare anche tutte assieme tramite il sito ufficiale LumiNilla.

Galleria fotografica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *